Fonte: Servizi del Parlamento 3003 Fonte: Servizi del Parlamento 3003 EXPO 2015 - Esposizione fotografica - 150 ritratti di scrittori e intellettuali di lingua italiana  Più posto per l’italiano USI – Settimana della Svizzera italiana - 2014 L'italiano sulla frontiera - Basilea, 9-10 maggio 2014 Bellinzona, 20 ottobre 2017 Expo 2015 - Totem RSI dedicato alla lingua e cultura italiana in Svizzera Lugano, USI, Italiamo 2016 © swissworld.org Coira 25 gennaio 2014: Assemblea del Forum 4 marzo 2014 – 8035 firme per Avanti con l’italiano nel Canton Argovia Milano EXPO 2015 - 24 ottobre 2015: Assemblea del Forum Con Ignazio Cassis il 20 settembre 2017 la Svizzera italiana torna in Consiglio federale San Gallo 25 novembre 2017: Assemblea del Forum I vincitori del Concorso 'Chi ci capisce è bravo!' San Gallo 25 novembre 2017

Cantone dei Grigioni: conclusa l'analisi della situazione relativa alla promozione delle lingue in seno al Cantone

marzo 2020

Il Governo ha preso atto del rapporto relativo alle prese di posizione dei servizi e delle istituzioni linguistiche riguardo al rapporto di valutazione del Zentrum für Demokratie Aarau (ZDA) del 31 marzo 2019, avente ad oggetto la promozione delle lingue nel Cantone dei Grigioni.
Nel mese di marzo 2019 l'Ufficio federale della cultura ha pubblicato il rapporto relativo alle misure volte a conservare e a promuovere la lingua e la culturaromancia e italiana nel Cantone dei Grigioni. Il Dipartimento grigionese dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente (DECA) ha in seguito invitato i servizi e le istituzioni direttamente menzionati nel rapporto a prendere posizione in merito alle critiche mosse e ai suggerimenti formulati nel rapporto. Dalle singole prese di posizione emergono in sostanza la consapevolezza dell'importanza del trilinguismo cantonale e anche la disponibilità a contribuire a rafforzare ulteriormente la presenza delle due lingue cantonali minoritarie romancio e italiano, nei limiti di quanto previsto dalle disposizioni di legge nonché delle risorse in termini di personale e finanziarie. I servizi e le istituzioni linguistiche interessati hanno inoltre illustrato i margini di manovra operativi e le possibili iniziative risultanti dall'attività pratica quotidiana.
L'analisi della situazione è ora conclusa e nella prossima fase si tratterà di sfruttare le informazioni raccolte e di formulare provvedimenti concreti attuabili. Il Governo ha commissionato al DECA l'elaborazione di un corrispondente rapporto che contenga provvedimenti concreti relativi ai diversi settori dell'attività statale (politica, amministrazione, formazione, media, economia, cultura e altri).

Per l’ASF: l’italiano come le altre lingue nazionali

febbraio 2020

Nel novembre scorso il Forum per l’italiano in Svizzera si era rivolto all’Associazione svizzera di football (ASF) per manifestare il proprio rammarico per il mancato rispetto dell’italiano in occasione della partita Svizzera – Georgia svoltasi a San Gallo a metà novembre. In quell’occasione tutti gli annunci ufficiali furono effettuati in lingua tedesca, francese e inglese. Dell’italiano nessuna traccia, come se non fosse lingua nazionale del nostro Paese. Il Forum – nello scritto all’ASF - si augurava che in futuro ,in occasione delle partite della nazionale di calcio ,all’italiano fosse riconosciuto analogo trattamento delle altre lingue nazionali.

In data 13 febbraio 2020 è ora giunta la risposta dell’ASF che condivide sostanzialmente la critica espressa dal Forum. Infatti il Comitato centrale dell'AFS si è occupato recentemente di questo tema e ha deciso, tenendo presente alcuni condizionamenti tecnici, che “in futuro le comunicazioni relative allo svolgimento della partita (reti segnate, sostituzioni, tempi supplementari, ecc.) saranno effettuate solo nella lingua parlata in loco (ad es. tedesco a San Gallo, francese a Ginevra e italiano a Lugano) e in una lingua comprensibile per la squadra ospite (di solito l'inglese)”.
L’italiano sarà quindi posto sullo stesso piano delle altre lingue nazionali . A titolo esemplificativo gli annunci di una partita tra la Svizzera e l’Italia a Basilea saranno comunicati in lingua tedesca e italiana, mentre per una partita della nazionale contro il Portogallo a Ginevra saranno in francese e inglese.
In pratica da ora in poi le lingue nazionali saranno trattate in modo equo da parte dell’ASF. Il Forum per l’italiano in Svizzera si felicita per questa apprezzata decisione.

Italiano L2 e molto altro

febbraio 2020

Enrico Serena ,docente di Linguistica italiana e Didattica delle lingue romanze presso l'Istituto di Romanistica dell'Università di Bochum, Germania, ha recentemente ideato una nota informativa intitolata "Italiano L2 e molto altro".

Si tratta di un notiziario telematico che è inviato a cadenza settimanale a circa 4.000 italianisti/e in tutto il mondo e che rappresenta un utile strumento di informazione su convegni, congressi, corsi di aggiornamento, offerte di lavoro e novità editoriali sulla didattica della lingua italiana a stranieri, sulla linguistica italiana e su ambiti disciplinari affini.

Per ricevere la newsletter è sufficiente inviare una e-mail a questo indirizzo: italianol2emoltoaltro@googlemail.com
Allo stesso indirizzo possono essere inviate segnalazioni di iniziative legate alla promozione della lingua italiana.

Marco Romano nel Comitato del Forum

gennaio 2020

L’Intergruppo parlamentare italianità sarà rappresentato nel Comitato del Forum per l’italiano in Svizzera dal consigliere nazionale Marco Romano. La designazione è avvenuta negli scorsi giorni e il consigliere nazionale ticinese sostituisce in questa funzione Roberta Pantani alla quale l’Assemblea del Forum , svoltasi a fine novembre 2019 a Losanna, ha espresso parole di ringraziamento per l’impegno profuso a sostegno della lingua e cultura italiana nel nostro Paese. Marco Romano presiederà anche il Gruppo di lavoro del Forum “Italiano lingua ufficiale svizzera” ,dove sarà pure presente la consigliera nazionale grigionese Anna Giacometti.

Folta partecipazione all’Assemblea del Forum

novembre 2019

Sabato 30 novembre ha avuto luogo a Losanna l’annuale Assemblea del Forum per l’italiano in Svizzera. I lavori sono stati diretti da Marina Carobbio, presidente del Consiglio nazionale, che – com’è noto – ha riservato particolare attenzione alla lingua e alla cultura italiana nell’anno presidenziale che sta per concludersi.

Nel corso della seduta vi sono state le relazioni del presidente Manuele Bertoli e dei responsabili dei quattro gruppi di lavoro del Forum: italiano lingua ufficiale svizzera; gli svizzeri conoscono la lingua italiana; cultura italiana e svizzeroitaliana in Svizzera; quadrilinguismo svizzero e le sfide della globalizzazione.

Particolarmente apprezzata è stata l’attività fin qui svolta dal Forum che ora, con l’adesione di due nuove associazioni (ACLI e Associazione Liceo Vermigli di Zurigo), comprende ben 38 organizzazioni che in Svizzera promuovono la lingua e la cultura italiana.

A Losanna ha avuto luogo la premiazione del Concorso “Parli italiano? Ti prendo in parola!” che ha visto un buon numero di partecipanti. Nella categoria “bambini” il primo premio è stato attribuito da un’apposita giuria a Ottavia Marzolini di Ginevra, nella categoria “giovani” a Dario Furlani di Zurigo e in quella “adulti” a Giuseppe Pietramale di Thayngen.

Alle nomine statutarie per il triennio 2020- 2022 è stato riconfermato alla presidente del Forum Manuele Bertoli, come pure i membri di Comitato uscenti: Tatiana Crivelli, Giangi Cretti, Tonino Castiglione, Luigi Pedrazzini, Jon Domenic Parolini. Il Comitato sarà completato a breve con la persona designata dall’Intergruppo parlamentare italianità.

E’ pure stata decisa la sede della prossima assemblea del Forum: si terrà il 28 novembre 2020 a Zurigo. In quell’occasione saranno presentati gli esiti della ricerca in corso promossa dal Forum sullo “stato dell’italiano in Svizzera”.

Anche l’ASF si dimentica dell’italiano

novembre 2019

Il Forum per l’italiano in Svizzera si è rivolto all’Associazione svizzera di football (ASF) per manifestare il proprio rammarico per il mancato rispetto dell’italiano in occasione della partita Svizzera – Georgia svoltasi a San Gallo il 15 novembre 2019.

Infatti, nel corso della partita, tutti gli annunci ufficiali sono stati effettuati in lingua tedesca, francese e inglese. Dell’italiano nessuna traccia, come se non fosse lingua nazionale del nostro Paese. Il Forum si augura che in futuro in occasione delle partite della nazionale di calcio all’italiano sia riconosciuto analogo trattamento delle altre lingue nazionali.

Anche il Corriere degli Italiani per l’italianità si è unito al disappunto espresso dal Forum con uno scritto all’ASF e al Consiglio federale. “Amaro e deludente è il riscontro per il mancato rispetto della terza lingua nazionale, l’italiano, mentre tutti gli annunci ufficiali sono stati effettuati in lingua tedesca, francese e inglese. Un esempio di insensibilità e di poco rispetto verso i tantissimi sostenitori della “nazionale svizzera” di lingua italiana”.

Di questo fatto ne parla ora anche la stampa della Svizzera tedesca con un articolo della Luzerner Zeitung.

Dalle Rivendicazioni ticinesi all’articolo 70 Cost. fed.

novembre 2019

E’ stato recentemente pubblicato dai Quaderni grigioniitaliani un interessante articolo di Paolo G. Fontana dedicato all’aiuto federale per le lingue minoritarie in Svizzera. L’autore passa in rassegna le diverse tappe che hanno contraddistinto negli anni questo processo istituzionale fino all’emanazione della Legge federale sulle lingue. Paolo G. Fontana così conclude il suo contributo “…Queste conclusioni…..sembrano fornire una buona base di partenza per ripensare la politica linguistica in Svizzera e nei Grigioni, rivitalizzando le radici giuridiche più profonde che ne hanno generato il primo germoglio”.

» documento

Rassegna stampa

MARZO anno 2020

«Non volete fare figuracce? Allora studiate bene l’italiano», Corriere del Ticino, 14 marzo 2020
» documento

Documentazione

Raccolta della documentazione che tratta la
promozione della lingua italiana e della sua
cultura in Svizzera

Attività

Eventi, video ed immagini legati alla promozione
della lingua italiana e della sua cultura in
Svizzera

Contatti

Forum per l'italiano in Svizzera
c/o Diego Erba
Casella postale 322
6604 Solduno
diego.erba@bluewin.ch