Fonte: Servizi del Parlamento 3003 Fonte: Servizi del Parlamento 3003 EXPO 2015 - Esposizione fotografica - 150 ritratti di scrittori e intellettuali di lingua italiana  Più posto per l’italiano USI – Settimana della Svizzera italiana - 2014 L'italiano sulla frontiera - Basilea, 9-10 maggio 2014 Bellinzona, 20 ottobre 2017 Expo 2015 - Totem RSI dedicato alla lingua e cultura italiana in Svizzera Lugano, USI, Italiamo 2016 © swissworld.org Coira 25 gennaio 2014: Assemblea del Forum 4 marzo 2014 – 8035 firme per Avanti con l’italiano nel Canton Argovia Milano EXPO 2015 - 24 ottobre 2015: Assemblea del Forum Con Ignazio Cassis il 20 settembre 2017 la Svizzera italiana torna in Consiglio federale San Gallo 25 novembre 2017: Assemblea del Forum I vincitori del Concorso 'Chi ci capisce è bravo!' San Gallo 25 novembre 2017

Insegnamento dell’italiano: la risposta della CDPE

febbraio 2019

Come si ricorderà il Forum per l’italiano in Svizzera si era rivolto alla Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione nel settembre 2018 per denunciare un’inadeguata offerta facoltativa dell’italiano nelle scuole degli altri cantoni e la mancata organizzazione dell’abilitazione per l’italiano in alcune alte scuole pedagogiche.

Con lettera del 24 gennaio 2019 indirizzata al presidente Manuele Bertoli e a Diego Erba, coordinatore del Forum, la CDPE prende ora posizione in merito dopo averne discusso in una recente seduta di Comitato.

Nello scritto si precisa dapprima che “ la CDPE dà molta importanza all'insegnamento delle lingue nazionali e sostiene l’insegnamento di una terza lingua nazionale, in particolare a livello secondario I “.

Rilevato come il concordato HarmoS preveda all’art. 4 cpv. 2, che un'offerta appropriata d'insegnamento facoltativo di una terza lingua nazionale sia proposta durante le scuole dell'obbligo, la CDPE esaminerà questo tema e lo approfondirà nell’ambito del secondo bilancio sull'armonizzazione delle scuole dell’obbligo in Svizzera. Il bilancio 2019 della CDPE si riferirà all’armonizzazione degli elementi mirati dall'art. 62 cpv. 4 della Costituzione nel settore delle scuole dell'obbligo e sarà dunque “ completato da un esame concernente la messa in atto dell'art. 4 cpv. 2 del concordato HarmoS”.

In base all’esito di questo bilancio – prosegue la lettera firmata dalla Segretaria generale della Conferenza Susanne Hardmeier – “ la CDPE potrà stabilire se l'offerta d'italiano è appropriata e, nel caso, intraprendere delle riflessioni più approfondite sulla promozione dell'italiano nelle scuole dell’obbligo”.

Per quanto concerne invece l’abilitazione si osserva che il compito di garantire anche la presenza delle discipline scolastiche facoltative nei cicli di formazione delle alte scuole pedagogiche esula dalle competenze della CDPE.

Il posto dell’italiano in Svizzera

dicembre 2018

E’ ora disponibile il resoconto della giornata di studio organizzata a Zurigo dal Comites di Zurigo il 1 dicembre 2018 dal titolo "Il posto dell’italiano in Svizzera .Il valore identitario della lingua italiana in Svizzera". La manifestazione ha suscitato molto interesse fra il folto pubblico intervenuto. Particolarmente apprezzate le diverse relazioni presentate che hanno contribuito a dare una visione completa e allargata della presenza della lingua italiana in Svizzera. Qui di seguito il resoconto di questa bella giornata di studio.

» documento

Forum : conferimento di un mandato di ricerca

dicembre 2018

Il Forum per l’italiano in Svizzera pubblica qui di seguito un mandato di ricerca nell’intento di individuare degli indicatori che permettano di verificare se e in quale misura l’obiettivo del Forum per l’italiano in Svizzera, ovvero «la corretta collocazione entro il 2020 dell’italiano nel quadro del plurilinguismo costituzionale della Svizzera» sia stato o meno conseguito.

Il mandato può interessare istituti di ricerca, gruppi di lavoro, singole ricercatrici o singoli ricercatori. Per informazioni dettagliate sulla natura del mandato si rinvia ai seguenti documenti:

» mandato di ricerca
» modulo per l'inoltro dell'offerta (scadenza 28 febbraio 2019)

Italiano materia facoltativa nelle scuole del secondario I del Canton Zurigo

dicembre 2018

Sono noti i risultati dell’inchiesta svolta quest’anno nelle scuole secondarie (scuole medie) del Canton Zurigo. Si scoprono dati interessanti relativi all’offerta, ma soprattutto alla mancata offerta di corsi facoltativi d’italiano, alla carenza di docenti e alla concorrenza che deve affrontare questa materia con altre numerose offerte facoltative. Se questa è la situazione in un grande cantone, cosa avverrà negli altri? Per saperne di più si rinvia al testo qui pubblicato.

» documento

Partecipa al Concorso del Forum: “Parli italiano? Ti prendo in parola!”

novembre 2018

Il concorso indetto dal Forum per l’italiano in Svizzera ha lo scopo di rendere visibile e valorizzare la presenza dell’italiano nel contesto del plurilinguismo elvetico.

C’è una parola italiana che è rimasta impressa nella mente e che ha assunto un ruolo importante nella vita? C’è una parola che amate o che detestate, che si lega a ricordi o a sogni per l’avvenire, che si crede sia usata in modo improprio o che rappresenti la cultura italiana nel mondo? Fatelo sapere, mettendo la parola al centro di un racconto, una poesia, un fumetto, un disegno, una lettera, un video, una canzone, ecc.

Il Concorso si rivolge a persone residenti in Svizzera, a partire dai sei anni. Sono previste tre categorie: bambini, giovani, adulti.

Le persone interessate sono invitate a far pervenire le loro proposte entro il 15 giugno 2019 al seguente indirizzo postale:
Forum per l’italiano in Svizzera c/o Cattedra Letteratura italiana – Prof. Dr. T. Crivelli, Universität Zürich, Romanisches Seminar, Zürichbergstrasse 8,8032 Zurigo.

» bando di concorso
» regolamento

Il Concorso è stato reso possibile grazie al sostegno dei seguenti sponsor che qui si ringraziano: Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport TI; Dipartimento dell’educazione, cultura e protezione dell’ambiente GR; Agenzia turistica ticinese (Ticino Turismo); Cardada impianti turistici SA, Orselina; Locarno Festival; Ferrovie Autolinee Regionali Ticinesi SA; Hotel & SPA Internazionale, Bellinzona; Istituto italiano di cultura (Zurigo); LidoLocarno – Centro balneare Regionale SA, Locarno; Raiffeisen; Società editrice del Corriere del Ticino SA; Società Navigazione del Lago di Lugano.

Buone notizie: a Sarnen ritorna l’italiano

ottobre 2018

Il Forum per l’italiano in Svizzera accoglie con favore la decisione del Consiglio di Stato del Canton Obvaldo di reintrodurre a partire dall’anno scolastico 2019/2020 l’italiano come opzione specifica – e quindi materia di maturità – alla Scuola cantonale di Sarnen. Come si ricorderà l’offerta dell’italiano era stata abolita nel 2011 in contrasto con le disposizioni dell’Ordinanza concernente il riconoscimento degli attestati liceali di maturità. Da qui l’intervento tempestivo del Consiglio di Stato ticinese e del Forum presso le autorità obvaldesi, la Conferenza dei direttori cantonali della pubblica educazione e le competenti autorità federali.

Ora l’italiano tornerà ad essere insegnato anche a Sarnen: è un risultato molto positivo sia per la promozione della lingua italiana in Svizzera sia perché evita agli allievi di quel cantone il cambiamento di scuola e le trasferte a Lucerna per seguire questa materia. Sicuramente i docenti d’italiano della Scuola cantonale di Sarnen sapranno ridare slancio alla lingua italiana sulla base dei risultati conseguiti a suo tempo da chi , nella stessa scuola, ha operato con impegno e professionalità.

Rassegna stampa

Gennaio anno 2019

L’italiano sarà meraviglioso, ma solo quando non lo si impone con la forza, Il Moesano, 8 gennaio 2019
» documento

I corsi di lingua e cultura italiana : trampolino di lancio per l’italiano nella scuola pubblica svizzera, La Rivista, gennaio 2019
» documento

Il valore dell’italiano, La Regione, 14 gennaio 2019
» documento

Italianità: io che mangio porridge a colazione..., Corriere degli italiani, 23 gennaio 2019
» documento

"Troppo inglese all'Università della Svizzera italiana", Liberatv, 30 gennaio 2019
» documento

Documentazione

Raccolta della documentazione che tratta la
promozione della lingua italiana e della sua
cultura in Svizzera

Attività

Eventi, video ed immagini legati alla promozione
della lingua italiana e della sua cultura in
Svizzera

Contatti

Forum per l'italiano in Svizzera
c/o Diego Erba
Casella postale 322
6604 Solduno
diego.erba@bluewin.ch