2016

Marzo

La politica del plurilinguismo richiede "impegno, determinazione e costanza"

In occasione della visita del Commissario delle lingue ufficiali del Canada, Graham Fraser, la Delegata federale al plurilinguismo, Nicoletta Mariolini, e i Servizi del Parlamento hanno organizzato a Berna il 1° marzo 2016 il dibattito «Politica del plurilinguismo – Una politica pubblica come le altre?». “La Svizzera dispone di poche materie prime, ma per il nostro paese il plurilinguismo rappresenta un vero cemento nazionale”, ha dichiarato il Consigliere federale Ueli Maurer.

» maggiori informazioni

Aprile

Potenzia il tuo italiano con giornali, radio e TV della Svizzera italiana!

Si segnala la pubblicazione online di www.321via.ch , la piattaforma didattica svizzera per lo sviluppo di competenze ricettive d’italiano basata su materiali autentici tratti dai media della Svizzera italiana.

Il progetto era nato durante il primo convegno nazionale degli insegnanti d’italiano d’oltre Gottardo (convegno "Italiamo", Lugano, 6-7 settembre 2013). L’obiettivo era, allora come oggi, quello di "portare la Svizzera italiana" nelle aule della Svizzera francese e tedesca attraverso dei materiali didattici innovativi - in modo da rappresentare un’attraente offerta complementare alla maggioranza dei manuali d’italiano in uso, prodotti in e orientati esclusivamente all’Italia.

La piattaforma didattica www.321via.ch contribuisce ad adempiere al mandato di integrazione dei media nazionali: rivolta a chi studia l’italiano in Svizzera francese e tedesca, essa si compone di una trentina di moduli tematici, contenenti a loro volta da 3 a 9 esercizi (per un totale di circa 200). Attraverso tali esercizi, per la maggioranza di comprensione orale e scritta volte al rafforzamento delle competenze ricettive, lo studente viene a contatto con materiali autentici tratti da media della Svizzera italiana: articoli di riviste, trasmissioni radiofoniche o televisive, webcast, ecc. Oltre a migliorare il proprio italiano, lo studente amplia così le proprie conoscenze su Ticino e Grigioni italiano e sulla situazione dell’italiano in Svizzera. L’obiettivo ultimo è dunque quello di contribuire al rafforzamento della coesione nazionale.

Diretto da Sara Alloatti e realizzato in collaborazione con numerosi insegnanti d’italiano della Svizzera tedesca e francese, il progetto è stato finanziato dall’Ufficio federale della cultura.
L’auspicio è che www.321via.ch si faccia portavoce di una Svizzera italiana dinamica e sorprendente, riuscendo a rafforzare così un’immagine positiva dei territori e delle comunità italofone.